+ Filtri
Nuova Ricerca
Filtri
Disponibile Parole esatte Solo nel titolo
e-shopCaricamento...
QualitàCaricamento...
PrezzoCaricamento...

fme_445226 - TERZA REPUBBLICA FRANCESE Médaille de récompense, cours commerciaux du soir

TERZA REPUBBLICA FRANCESE Médaille de récompense, cours commerciaux du soir q.SPL
75.00 €
Quantità
Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello
Tipo : Médaille de récompense, cours commerciaux du soir
Data: 1914
Nome della officina / città: 87 - Limoges
Metallo : bronzo
Diametro : 50,25 mm
Incisore BORREL Alfred (1836-1927)
Peso : 70 g.
Orlo : lisse + Corne BRONZE
Commenti sullo stato di conservazione:
Médaille avec une belle patine brune, avec un cartouche non attribué au revers

Diritto


Titolatura diritto : RÉPUBLIQUE - FRANÇAISE.
Descrittivo diritto : Buste de la République à gauche, les cheveux noués en chignon avec une couronne de chêne.

Rovescio


Titolatura rovescio : MINISTERE DU COMMERCE ET DE L’INDUSTRIE // COURS COMMERC DU SOIR / DE LIMOGES / M LAURÉAT / 1914.
Descrittivo rovescio : Allégorie féminine remettant des lauriers à deux artisans travaillant à poinçonner de l’orfèvrerie.

Commento


Alfred Borrel, né à Paris le 18 août 1836 et mort en 1927, est un sculpteur, graveur et médailleur français. Il est le fils du médailleur Maurice Borrel. Alfred Borrel fait ses études au Lycée Saint-Louis, puis entre à l'école des Beaux-Arts de Paris dans l'atelier de Jouffroy en 1855. Il est également l'élève de son père Maurice Borrel et de Louis Merley.
Il est membre de la Société des artistes français.
En 1860, il obtient le second prix de gravure en médaille et pierres fines sur le sujet : "Un guerrier triomphant dépose une palme sur l'autel du dieu Mars".
On lui décerne une médaille de troisième classe en 1880, de première classe en 1896, et d'argent à l'Exposition universelle de 1900.
Borrel est fait chevalier de Saint-Maurice en 1864, et reçoit les palmes d'officier d'académie en 1881.
Il est décoré de l'ordre de chevalier de la Légion d'honneur en 1906...

Cronistoria


TERZA REPUBBLICA

(4/09/1870-10/07/1940)

La notizia della capitolazione di Sedan provoca la rivoluzione del 4 settembre 1870 a Parigi. Proclamato presso l'Hotel de Ville, la Repubblica ha un governo provvisorio chiamato il governo di difesa nazionale. Sinistra minacciato dalla insurrezione del Comune e il diritto da parte dei monarchici, il nuovo regime ha avuto un inizio difficile. L'amministratore delegato nella prima fase (febbraio 1871), Thiers è responsabile per riorganizzare il paese prima di decidere la forma di governo. Divenne presidente nel mese di agosto 1871, nonostante la sua azione di rilascio del territorio, di lasciare il suo posto marzo 1873 contro l'opposizione monarchica. E 'poi sostituito da MacMahon favorevole alla restaurazione della monarchia, ma non viene ripristinato dopo il rilascio di bandiera. La legge del sette viene poi introdotto nel novembre 1873 e nel 1875 è stato votato le leggi fondamentali che servono Costituzione della Terza Repubblica. Sistema parlamentare, è caratterizzato dalla preponderanza del legislatore sull'esecutivo. Anticlericale, la Terza Repubblica rende l'istruzione gratuita, laica e obbligatoria, ma continuò la politica coloniale per le sue ambizioni economiche, strategiche e morali. La separazione tra Chiesa e Stato è stata approvata nel 1905. L'idea di rivincita sulla Germania e di un nazionalismo importanti sono al centro della crisi Boulanger, lo scandalo di Panama e gli anni Dreyfus 1886-1899 mentre la politica estera è molto attiva soprattutto in Marocco e la corsa agli armamenti si sviluppa. La Prima Guerra Mondiale è costoso per la Francia che si alza fino al 1920 o 1928 per la moneta con il franco "Poincaré". La crisi del 1929 si fa sentire fino al 1932, ma durò fino al 1939, durante il quale l'instabilità ministeriale è molto importante. Vacillante nel 1934, la Terza Repubblica è una nuova unità di cemento con l'antifascismo che permette l'ascesa al potere del Fronte Popolare nel 1936. Ma il volto paralizzato la Germania, la Francia poi rimanere bloccati in una "guerra fasulla" e conoscere una delle più grandi sconfitte della sua storia nel giugno 1940. Assemblea Nazionale riunita a Vichy 10 luglio 1940, Chambers, invece, eletto nel 1936, ha votato pieni poteri a Pétain in una sorta di suicidio collettivo per 569 voti a favore, 80 voti contrari e 18 astensioni.

Se usi cgbfr.it, accetti il modo in cui usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza.

x
Would you like to visit our site in English? www.cgbfr.com