+ Filtri
Nuova Ricerca
Filtri
Disponibile Parole esatte Solo nel titolo
e-shopCaricamento...
QualitàCaricamento...
PrezzoCaricamento...

bfe_559625 - LANGUEDOC - ÉVÊCHÉ ET CITÉ DE CAHORS - ANONYMES Denier anonyme, caorcenx ou cadurcin

LANGUEDOC - ÉVÊCHÉ ET CITÉ DE CAHORS - ANONYMES Denier anonyme, caorcenx ou cadurcin BB
75.00 €
Quantità
Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello
Tipo : Denier anonyme, caorcenx ou cadurcin
Data: c.1240-1260
Data: n.d.
Nome della officina / città: Cahors
Metallo : billone
Diametro : 17 mm
Asse di coniazione : 7 h.
Peso : 0,89 g.
Commenti sullo stato di conservazione:
Ce denier est frappé sur un flan légèrement irrégulier. Exemplaire recouvert d’une patine grise
N° nelle opere di riferimento :

Diritto


Titolatura diritto : + CIVITAS, (S COUCHÉE).
Descrittivo diritto : Déformation du monogramme PAX avec deux croisettes et un A surmontés d'une crosse à hampe croisetée (chrisme).
Traduzione diritto : (Cité).

Rovescio


Titolatura rovescio : + CATVRCIS, (S COUCHÉE).
Descrittivo rovescio : Croix.
Traduzione rovescio : (de Cahors).

Cronistoria


Languedoc - vescovato e la città di Cahors - ANONIMO

(XIII secolo)

Cahors dipendevano dal conte di Tolosa. La monetazione feudale è iniziata nel 1090 con un negatore di Geraud de Gourdon II (1068-1112) e la monetazione anonima potrebbe iniziare all'inizio del secolo XI. Egli fu sostituito da 1208 da monete nei nomi di vescovi Guglielmo di Cardaillac (1208-1234), Raymond Cornil (1280-1293) ed infine Hugues Geraud (1311-1316). Guillaume de Cardaillac concesso il beneficio della Zecca nel 1212 e 1224, ma la città non viene visualizzato dopo A. Dieudonné, avrebbero avuto diritto al denaro.

Se usi cgbfr.it, accetti il modo in cui usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza.

x
Would you like to visit our site in English? www.cgbfr.com