+ Filtri
Nuova Ricerca
Filtri
Disponibile Parole esatte Solo nel titolo
e-shopCaricamento...
QualitàCaricamento...
PrezzoCaricamento...

fme_621380 - TERZA REPUBBLICA FRANCESE Médaille, Élection de Jules Grévy

TERZA REPUBBLICA FRANCESE Médaille, Élection de Jules Grévy q.SPL
150.00 €
Quantità
Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello
Tipo : Médaille, Élection de Jules Grévy
Data: 1879
Metallo : bronzo
Diametro : 73 mm
Asse di coniazione : 12 h.
Incisore OUDINÉ Eugène-André (1810-1887)
Peso : 197,1 g.
Orlo : lisse + corne BRONZE
Marchio : corne BRONZE
Commenti sullo stato di conservazione:
Exemplaire nettoyé. Traces de frottements dans les champs

Diritto


Titolatura diritto : RÉPUBLIQUE - * FRANÇAISE.
Descrittivo diritto : Tête de la République à gauche en Cérès, déesse des moissons, portant un collier de perles, un double chignon et une couronne composite de blé, fleurs, olivier et olives, chêne et glands, nouée par un ruban descendant sur le cou et passant sur le front où est inscrit le mot CONCORDE ; sous la tranche du cou le long du listel OUDINÉ.

Rovescio


Titolatura rovescio : 30 JANVIER 1879 / L’ASSEMBLÉE NATIONALE / ELIT / JULES GRÉVY / PRÉSIDENT / DE LA RÉPUBLIQUE // DE MARCERE.
Descrittivo rovescio : Légende en six lignes dans une couronne de chêne. Nom du récipiendaire à l’exergue.

Commento


Cet exemplaire est conservé dans une boîte cartonnée marron. Elle fut remise au sénateur Émile de Marcère, né en 1828. Ce dernier est représentant en 1871, ministre, député de 1871 à 1884 et membre du Sénat en tant que sénateur du Nord jusqu’à son décès le 26 avril 1918. Il est surtout connu pour avoir été le dernier sénateur inamovible de la IIIe République.
Pour plus d’informations consultez ce site : https://www.senat.fr/senateur-3eme-republique/deshayes_de_marcere_emile1513r3.html.

Jules Grévy, né le 15 août 1807, à Mont-sous-Vaudrey (Jura) et mort le 9 septembre 18911 dans la même commune, est un homme d'État français. Avocat de profession, parlementaire engagé aux côtés des républicains, il est arrêté lors du coup d'État de 1851. À la tête de l'Assemblée nationale de 1871 à 1873, il préside ensuite la Chambre des députés. Il est président de la République française du 30 janvier 1879 au 2 décembre 1887, date de sa démission à la suite du scandale des décorations..

Cronistoria


TERZA REPUBBLICA FRANCESE

(4/09/1870-10/07/1940)

La notizia della capitolazione di Sedan provoca la rivoluzione del 4 settembre 1870 a Parigi. Proclamata all'Hôtel de Ville, la Repubblica è dotata di un governo provvisorio chiamato Governo di Difesa Nazionale. Minacciato a sinistra dall'insurrezione del Comune ea destra dai monarchici, il nuovo regime ebbe un inizio difficile.. Inizialmente capo del potere esecutivo (febbraio 1871), Thiers si occupò di riorganizzare il paese prima di scegliere la sua forma di governo.. Divenne presidente della Repubblica nell'agosto 1871 e, nonostante la sua azione per liberare il territorio, dovette lasciare il suo incarico nel marzo 1873 di fronte all'opposizione monarchica.. Viene poi sostituito da Mac-Mahon favorevole alla restaurazione della monarchia ma questo non viene ripristinato in seguito alla questione della bandiera. La legge del settennato fu poi varata nel novembre 1873 e poi, nel 1875, furono approvate le leggi fondamentali che servirono da Costituzione della Terza Repubblica.. Sistema parlamentare, si caratterizza in particolare per la netta preponderanza del potere legislativo su quello esecutivo. Anticlericale, la Terza Repubblica rende la scuola gratuita, laica e obbligatoria ma continua la politica coloniale per le sue ambizioni economiche, strategiche e morali. La separazione tra Chiesa e Stato fu approvata nel 1905.. L'idea di vendetta sulla Germania e il nazionalismo significativo sono al centro della crisi boulangista, dello scandalo di Panama o dell'affare Dreyfus degli anni 1886-1899, mentre la politica estera è molto attiva, in particolare in Marocco e che si sviluppa la corsa agli armamenti. La prima guerra mondiale fu costosa per la Francia, che si riprese solo dal 1920 o addirittura dal 1928 per la moneta con il franco "Poincaré".. La crisi del 1929 si fa sentire solo dal 1932 ma dura fino al 1939, periodo durante il quale l'instabilità ministeriale è molto importante. Vacillando nel 1934, la Terza Repubblica trovò un nuovo cemento unitario con l'antifascismo che permise al Fronte Popolare di salire al potere nel 1936.. Ma, paralizzata contro la Germania, la Francia fu poi impantanata in una "guerra fasulla" e poi subì una delle più grandi sconfitte della sua storia nel giugno 1940.. Riunite nell'Assemblea nazionale di Vichy il 10 luglio 1940, le Camere, benché elette nel 1936, votarono pieni poteri a Pétain in una sorta di suicidio collettivo con 569 voti favorevoli, 80 contrari e 18 astenuti..

cgb.fr uses cookies to guarantee a better user experience and to carry out statistics of visits.
To remove the banner, you must accept or refuse their use by clicking on the corresponding buttons.

x
Would you like to visit our site in English? https://www.cgbfr.com