+ Filtri
Nuova Ricerca
Filtri
Disponibile Parole esatte Solo nel titolo
e-shopCaricamento...
QualitàCaricamento...
PrezzoCaricamento...

bgr_830761 - SIRIA - REGNO DI SIRIA - SELEUCO I NICATOR Unité

SIRIA - REGNO DI SIRIA - SELEUCO I NICATOR Unité q.BB
110.00 €
Quantità
Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello
Tipo : Unité
Data: c. 295-290 AC.
Nome della officina / città: Antioche, Syrie
Metallo : rame
Diametro : 21 mm
Asse di coniazione : 12 h.
Peso : 8,34 g.
Grado di rarità : R1
Commenti sullo stato di conservazione:
Exemplaire sur un flan épais et centré à l’usure importante, lisible et identifiable. Patine vert foncé
N° nelle opere di riferimento :

Diritto


Titolatura diritto : ANÉPIGRAPHE.
Descrittivo diritto : Tête laurée d’Apollon à droite, les cheveux longs tombant sur la nuque ; grènetis circulaire.

Rovescio


Descrittivo rovescio : Athéna Promachos debout à droite, coiffée d’un casque corinthien, vêtue de l’égide et du chiton, brandissant une javeline de la main droite et tenant un casque de la main gauche.
Legenda rovescio : B-ASILEWS/ SELEUKOU.
Traduzione rovescio : (du roi Séleucus).

Commento


Exemplaire sans contremarque à l’ancre.

Cronistoria


SIRIA - REGNO DI SIRIA - SELEUCO I NICATOR

(323-280 a.C.)

Monete di type di Seleucos - Re

Seleuco I (355-280 aC), uno dei luogotenenti di Alessandro, arrivò nel 323 aC a Babilonia. Divenne satrapo nel 321 aC, ma ne fu espropriato da Eumene nel 316 aC Recuperò i suoi territori solo dopo la vittoria di Gaza nel 312 aC, vinta da Tolomeo su Demetrio Poliorcete. Combatte contro Antigone le Borgne (310-308 aC) e conduce anche una grande conquista che lo porta in India. Dopo il 306 a.C. prese il titolo di Basileos e si oppose a Cassandro e Lisimaco che contendevano con lui l'Asia Minore. Dopo la morte di Antigone a Ipsos nel 301 a.C., è il più potente diadoco con Tolomeo. Ha vinto la vittoria di Couroupédion nel 281 aC dove è stato ucciso il suo vecchio nemico. Fu assassinato l'anno successivo su istigazione di Tolomeo Keraunos mentre si preparava a invadere la Tracia e la Macedonia. Ultimo superstite dei Diadochi, lascia l'Impero di Alessandro nelle mani degli Epigoni.

cgb.fr uses cookies to guarantee a better user experience and to carry out statistics of visits.
To remove the banner, you must accept or refuse their use by clicking on the corresponding buttons.

x
Would you like to visit our site in English? https://www.cgbfr.com