CGB.FR CONTINUES TO HANDLE YOUR DELIVERIES!
+ Filtri
Nuova Ricerca
Filtri
Disponibile Parole esatte Solo nel titolo
e-shopCaricamento...
QualitàCaricamento...
PrezzoCaricamento...

bgr_622598 - GIUDAEA - PRIMA RIBELLIONE Prutah

GIUDAEA - PRIMA RIBELLIONE Prutah q.BB
120.00 €
Quantità
Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello
Tipo : Prutah
Data: 67-68
Nome della officina / città: Jérusalem, Judée
Metallo : rame
Diametro : 17 mm
Asse di coniazione : 12 h.
Peso : 3,39 g.
Grado di rarità : R1
Commenti sullo stato di conservazione:
Flan irrégulier, centré. Joli revers. Patine vert foncé et sable
N° nelle opere di riferimento :

Diritto


Titolatura diritto : INSCRIPTION HÉBRAÏQUE, SHENAT SHAT'IM'.
Descrittivo diritto : Vase ou aiguière (objet du culte).
Traduzione diritto : (an 2).

Rovescio


Titolatura rovescio : INSCRIPTION HÉBRAÏQUE, HERTU Z'ION .
Descrittivo rovescio : Feuille et branche de vigne, rappel de la fertilité de la Judée (symbole souvent représenté, en dehors même des monnaies, depuis les temps les plus reculés de la Bible).
Traduzione rovescio : (délivrance de Sion - c'est à dire Judée délivrée des Romains).

Cronistoria


JUDEA - prima rivolta

(66-70)

Dopo la morte di Erode il Grande (37-4 aC. J. C-. ), Una lotta silenziosa è commesso dagli ebrei contro l'introduzione di culti stranieri e contro coloro che collaborano con gli occupanti romani. Dopo la disastrosa Antonius Felix, fratello di gestione Pallas, Giudea si rivoltò contro i Romani. Nero nominato Vespasiano per sedare la rivolta che durò quattro anni. In 67, la rivolta armata scoppiata e sorpresa le truppe romane che subiscono battute d'arresto fino all'arrivo di Vespasiano, Nerone nominato dal legato imperiale responsabile per la repressione alla testa di tre legioni. A Giuseppe, comandante di un esercito ebraico, resiste Cittadella Jotapata. Rifugio in una caverna con quaranta notabili, fugge il loro suicidio collettivo, va e predisse l'impero di Vespasiano. La previsione è stata fatta due anni dopo, nel 69. Il prigioniero viene liberato e secondo il costume romano prende il nome gentilizio del suo patrono (Flavio): ora è Flavius ​​Joseph storico guerra preziosa lui è un attore (ambiguo) e di controllo (senza lente). Vespasiano divenne imperatore affidò il comando al figlio maggiore e fedele luogotenente Tito, che - 70 - Gerusalemme Fuoco, saccheggiato e distrutto il Tempio (di cui rimangono solo il Muro Occidentale, detto "Muro del Pianto"). Questo importante evento è l'origine della diaspora che durò quasi 1. 900 anni. Questa è la fine della guerra degli ebrei, anche se fortezza di Masada resiste fino al 74. Vespasiano e Tito hanno festeggiato la loro vittoria da un trionfo comune nel giugno 71.

cgb.fr uses cookies to guarantee a better user experience and to carry out statistics of visits.
To remove the banner, you must accept or refuse their use by clicking on the corresponding buttons.

x
Would you like to visit our site in English? https://www.cgbfr.com