+ Filtri
Nuova Ricerca
Filtri
Disponibile Parole esatte Solo nel titolo
e-shopCaricamento...
QualitàCaricamento...
PrezzoCaricamento...

v12_0207 - HENRY II Demi-teston à la tête nue, 1er type 1555 Poitiers

HENRY II Demi-teston à la tête nue, 1er type 1555 Poitiers BB/q.SPL
MONNAIES 12 (2001)
Prezzo di inizio : 182.94 €
Valutazione : 365.88 €
Prezzo realizzato : 205.81 €
Numero di offerte : 2
Offerta maxima : 360.54 €
Tipo : Demi-teston à la tête nue, 1er type
Data: 1555 
Nome della officina / città: Poitiers
Quantità coniata : 120436
Metallo : argento
Titolo in millesimi : 898 ‰
Diametro : 25 mm
Asse di coniazione : 1 h.
Peso : 4,68 g.
Commenti sullo stato di conservazione:
Ce demi-teston est frappé sur un flan très large et régulier. On doit noter un léger tréflage au niveau du buste et un petit éclatement de flan à 12 heures au droit. Cet exemplaire est recouvert d’une légère patine grise de collection
N° nelle opere di riferimento :
Pedigree :
Monnaie provenant de la vente Crédit de la Bourse des 21 et 22 avril 1994, n° 373

Diritto


Titolatura diritto : HENRICVS. II. DEI. G. FRANCO. REX, (LÉGENDE COMMENÇANT À 7 HEURES).
Descrittivo diritto : Buste allongé de Henri II à droite, la tête nue, portant une cuirasse damasquinée avec épaulière ; au-dessous (Mg).
Traduzione diritto : (Henri II, par la grâce de Dieu, roi des Francs) .

Rovescio


Titolatura rovescio : + XPS. VINCIT. XPS. REGNAT. XPS. IMP (MG) 1555 (MM).
Descrittivo rovescio : Écu de France couronné accosté de deux H couronnées ; à la pointe de l'écu la lettre d'atelier.
Traduzione rovescio : (Le Christ vainc, le Christ règne, le Christ commande).

Cronistoria


HENRY II

(31/03/1547-10/07/1559)

Nato a Saint-Germain-en-Laye nel 1519, Enrico II era il secondo figlio di Francesco I e Claudio di Francia. Delfino alla morte del primogenito Francesco (1536), salì al trono nel 1547. Proseguendo la politica del padre, il nuovo re entrò ben presto in conflitto con l'imperatore, in Oriente e in Italia.. Vittorioso nel 1552 (spedizione contro Metz), sconfitto a Saint-Quentin (1557), nuovamente vittorioso a Calais e Gravelines (1558), Enrico II riuscì meglio del padre. Un'epoca che si concluse con la firma del Trattato di Cateau-Cambrésis (2 e 3 aprile 1559): la Francia mantenne Calais e, senza che ciò fosse esplicitamente menzionato, mantenne le Trois-Évêchés (Metz, Toul e Verdun), ma rinunciò definitivamente a il sogno italiano. Filippo II sposò Elisabetta di Francia, figlia di Enrico II, e Emmanuel-Philibert de Savoie Marguerite, figlia di Francesco I.. Da parte sua, Carlo V dovette rinunciare alla monarchia universale e dividere il suo vasto impero in una monarchia spagnola e una monarchia germanica, che avrebbe mantenuto il titolo imperiale.. Abdicò nel 1556. La stessa continuità sta emergendo nella politica interna. Si afferma il primo assolutismo, prende tutto il suo slancio la persecuzione contro i protestanti: nel Parlamento di Parigi viene istituita un'ardente Camera per lottare contro gli eretici. Il Consiglio d'affari o Consiglio ristretto si separò definitivamente dal Gran Consiglio e dal Consiglio privato. L'istituzione dei baliati presidiali, nel 1552, destinati ad accelerare il corso della giustizia, servì soprattutto a portare denaro nelle casse reali. La corte di Francia era allora dominata da Diane de Poitiers, amante del re, dal conestabile di Montmorency, sempre favorito, e dai tre fratelli Coligny: Odet, vescovo-conte di Beauvais, Gaspard, ammiraglio nel 1551, François d' Andelot, colonnello generale di fanteria. Di fronte ai Coligny stava il gruppo dei Guisa, cadetti della casa di Lorena: Claude, duca e pari, il cardinale Jean de Lorraine, suo fratello, entrambi morti nel 1550, poi François de Guise, figlio di Claude, e suo fratello, Cardinale Carlo di Lorena. L'autorità del re ha impedito che queste rivalità degenerassero. Il regno di Enrico II vide soprattutto lo sviluppo del protestantesimo in Francia, nella forma datagli da Calvino, il quale, rifugiatosi a Ginevra, fu padrone della città dal 1541 al 1564.. Sposato con Caterina de Medici nel 1533, Enrico II ebbe tredici figli, di cui cinque maschi.. Tre di loro gli succedettero: Francesco II (1559-1560), Carlo IX (1560-1574), Enrico III (1574-1589).

cgb.fr uses cookies to guarantee a better user experience and to carry out statistics of visits.
To remove the banner, you must accept or refuse their use by clicking on the corresponding buttons.

x
Would you like to visit our site in English? https://www.cgbfr.com