+ Filtri
Nuova Ricerca
Filtri
Disponibile Parole esatte Solo nel titolo
e-shopCaricamento...
QualitàCaricamento...
PrezzoCaricamento...

fme_890111 - SECONDA REPUBBLICA FRANCESE Médaille de l’imprimerie nationale

SECONDA REPUBBLICA FRANCESE Médaille de l’imprimerie nationale q.SPL
70.00 €
Quantità
Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello
Tipo : Médaille de l’imprimerie nationale
Data: 1848
Nome della officina / città: 75 - Paris
Metallo : stagno bronzato
Diametro : 36 mm
Asse di coniazione : 12 h.
Incisore FAROCHON Jean-Baptiste Eugène (1812-1871)
Peso : 15,91 g.
Orlo : lisse
Marchio : sans poinçon
Commenti sullo stato di conservazione:
Belle patine marron hétérogène et légèrement irisée. Présence de quelques rayures et marques d’usure sur les hauts reliefs

Diritto


Titolatura diritto : RÉPUBLIQUE - FRANÇAISE.
Descrittivo diritto : La République assise à gauche de trois quarts de face, radiée et drapée tenant un faisceau de licteur, appuyée sur un gouvernail ; au second plan, une presse d’imprimeur.

Rovescio


Titolatura rovescio : LOIS ADMINISTRATIONS - SCIENCES ET ARTS // IMPRIMERIE / NATIONALE.
Descrittivo rovescio : Légende circulaire et en deux lignes dans une couronne de chêne et de lauriers.

Commento


Cette figure de la République est signée E. FAROCHON D’APRÈS LE SCEAU DE L’ÉTAT... elle rappelle le modèle de Barre pour l’Indochine, avec les tiges de riz.

Jean-Baptiste Eugène Farochon, né à Paris le 10 mars 1812 et mort dans la même ville le 1er juillet 1871, est un sculpteur et médailleur français..

Cronistoria


SECONDA REPUBBLICA FRANCESE

(24/02/1848-2/12/1852)

Durante la rivoluzione del febbraio 1848, Luigi Filippo abdicò in favore del nipote, ma quest'ultimo non fu riconosciuto dalle Camere e, il 24 febbraio, fu proclamata la Repubblica con decreto del governo provvisorio.. Proclamò la libertà del lavoro, l'abolizione della pena di morte nelle questioni politiche, il suffragio universale. I laboratori nazionali sono stati creati nel marzo 1848. Le elezioni si tengono ad aprile e si risolvono con il successo dei repubblicani moderati. La chiusura delle officine nazionali provoca tumulti repressi nel sangue dal generale Cavaignac che viene nominato presidente del consiglio. I ribelli vengono giustiziati, imprigionati, deportati. Il potere legislativo è affidato ad un'unica assemblea mentre il Presidente della Repubblica, eletto a suffragio universale, detiene l'esecutivo. Quest'ultimo è il principe Luigi Napoleone. Entrò in conflitto con l'assemblea nel 1850 perché la sua rielezione era incostituzionale.. Luigi Napoleone si impegna quindi nella preparazione del colpo di stato che gli consente, il 2 dicembre 1851, di instaurare la sua dittatura. Nel novembre 1852 fu proposto di ripristinare la dignità imperiale ereditaria. Il plebiscito del 21-22 novembre dà all'Impero quasi otto milioni di sì mentre i no raccolti solo circa 250. 000 voti. Il 2 dicembre 1852 Luigi Napoleone fu proclamato imperatore con il nome di Napoleone III..

cgb.fr uses cookies to guarantee a better user experience and to carry out statistics of visits.
To remove the banner, you must accept or refuse their use by clicking on the corresponding buttons.

x
Would you like to visit our site in English? https://www.cgbfr.com