+ Filtri
Nuova Ricerca
Filtri
Disponibile Parole esatte Solo nel titolo
e-shopCaricamento...
QualitàCaricamento...
PrezzoCaricamento...

E-auction 574-521060 - fjt_912331 - CONSEIL DU ROI Louis XIV n.d.

CONSEIL DU ROI Louis XIV MB
Devi Sign-in ed essere un offerente approvato fare un'offerta, Login per fare offerte. Conti sono soggetti ad approvazione e di approvazione sono raggiunti entro 48 ore. Non aspettare fino al giorno di una vendita si chiude per registrarti.Confermando la tua offerta su questo oggetto ti impegni ad un contratto legalmente vincolante per l'acquisto di questo prodotto e fare clic su «offerta» costituisce accettazione dei termini di utilizzo de e-auctions cgb.fr. Offerta deve essere collocato in euro gli importi interi vendita only.The si chiuderà al momento sulla descrizione dell'oggetto, eventuali offerte pervenute al sito dopo l'orario di chiusura non verranno eseguite. Volte transmition possono variare e le offerte potrebbero essere respinto se si attende per gli ultimi secondi. Per ulteriori informazioni ckeck le FAQ.

SENZA COSTI PER GLI ACQUIRENTI.
Valutazione : 30 €
Prezzo : 6 €
Offerta maxima : 7 €
Data di fine vendita : 15 aprile 2024 20:21:20
partecipanti : 3 partecipanti
Tipo : Louis XIV
Data: n.d.
Metallo : rame
Diametro : 25 mm
Asse di coniazione : 6 h.
Peso : 4,82 g.
Orlo : lisse
Grado di rarità : R1
N° nelle opere di riferimento :

Diritto


Titolatura diritto : LVD. XIIII. D. G. FR. ET. NAV. REX.
Descrittivo diritto : Buste lauré à droite de Louis XIV.

Rovescio


Titolatura rovescio : NIL. NISI. CONSILIO.
Descrittivo rovescio : Écu de France couronné.
Traduzione rovescio : Rien sans le Conseil.

Cronistoria


CONSEIL DU ROI

Nel Medioevo il Re deliberava questioni importanti con la Corte, composta da grandi feudatari e dignitari ecclesiastici. Da questa corte feudale del re (la "curia regis") emersero gradualmente diverse istituzioni, tra cui il Parlamento e la Camera dei conti, nel XIV secolo, poi, sotto Luigi XI, il Gran Consiglio, i cui membri erano scelti dal re.. Il ruolo di consigliere del Re, seduto in questo consiglio, non si limita alla semplice assistenza gestionale, ma comporta una reale partecipazione agli affari del regno.. Durante i secoli XIV e XV, questo "Gran Consiglio" divenne IL Consiglio di governo incaricato degli affari politici, amministrativi, finanziari e giudiziari.. È composto da principi di sangue e pari, grandi ufficiali della Corona e alti dignitari del Regno scelti dal Re.. Nel 1497 si staccò una sezione giudiziaria che prese il nome di Gran Consiglio, deputato a giudicare gli affari ecclesiastici e i conflitti di giurisdizione tra le corti sovrane.. Nel XVI secolo la complessità delle cose costrinse i sovrani a dividere il Consiglio del Re in sezioni specializzate: il Consiglio degli affari per le questioni politiche; il Consiglio delle Parti (o Privy Council) per gli affari correnti di giustizia e amministrazione; e il Consiglio di Stato per gli affari più importanti dell'Interno e dell'Esterno. Bisognerà attendere il regno di Luigi XIV per istituire il Consiglio del Re, come lo sarà fino alla fine dell'Ancien Régime, cioè diviso in quattro sezioni: Il Consiglio dell'En-Haut (o Consiglio di Stato) che riunisce due a tre volte alla settimana attorno al Re e ai Ministri di Stato per trattare gli affari più importanti del Regno; il Consiglio dei dispacci, per gli affari interni; il Consiglio delle Finanze presieduto dal Re e composto dal Controllore Generale delle Finanze (per le questioni relative al bilancio, alla ripartizione delle dimensioni, ecc.. ); il Consiglio Privato di Stato, delle Finanze e delle Direzioni, presieduto dal Re o dal Cancelliere e composto da una trentina di Consiglieri di Stato e da circa 80 maestri delle richieste, per dirimere le controversie private, preparare editti e ordinanze del Re, indagare sugli affari finanziari e regolare controversie amministrative. Bibliografia selezionata: BARBICHE, Bernard, "Le istituzioni francesi della monarchia francese in tempi moderni", Parigi, 1999; BLUCHE, François, "L'antico regime. Istituzioni e società", Parigi, 1993; HAROUEL, Jean-Louis, BARBEY Jean, BOURNAZEL Éric, THIBAUT-PAYEN Jacqueline, "Storia delle istituzioni dall'era franca alla Rivoluzione", Parigi, 1996.

cgb.fr uses cookies to guarantee a better user experience and to carry out statistics of visits.
To remove the banner, you must accept or refuse their use by clicking on the corresponding buttons.

x
Would you like to visit our site in English? https://www.cgbfr.com