+ Filtri
Nuova Ricerca
Filtri
Disponibile Parole esatte Solo nel titolo
e-shopCaricamento...
QualitàCaricamento...
PrezzoCaricamento...

fmd_804525 - 50 centimes Francisque, légère, fautée clippée 1943 F.196/2 var.

50 centimes Francisque, légère, fautée clippée 1943  F.196/2 var. q.BB
50.00 €
Quantità
Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello
Tipo : 50 centimes Francisque, légère, fautée clippée
Data: 1943
Quantità coniata : 84501703
Metallo : alluminio
Diametro : 18 mm
Asse di coniazione : 6 h.
Peso : 0,65 g.
Orlo : lisse
Pedigree :
Cet exemplaire provient de la Collection Bruno Miquel

Diritto


Titolatura diritto : ETAT FRANÇAIS.
Descrittivo diritto : Francisque encadrée de deux épis ; dans le champ à droite : LB entrelacée.

Rovescio


Titolatura rovescio : .TRAVAIL.FAMILLE. / .PATRIE..
Descrittivo rovescio : 50 / CENTIMES / 1943 entre deux petites branches de chêne.

Commento


Exemplaire clippé.

Cronistoria


ETAT FRANÇAIS

(10/07/1940-26/08/1944)

Nato dal crollo della Terza Repubblica in seguito alla sconfitta francese del maggio-giugno 1940, lo Stato francese fu fondato con un voto del Parlamento riunito nell'Assemblea Nazionale a Vichy il 10 luglio 1940. L'Assemblea nazionale con 569 sì, 80 no e 17 astenuti conferisce "tutti i poteri al governo della Repubblica, sotto l'autorità e la firma del maresciallo Pétain, allo scopo di promulgare con uno o più atti una nuova costituzione dello 'Stato francese ". Questa costituzione deve "garantire i diritti del lavoro, della famiglia e della patria". Con sei atti del 1940, la presidenza della Repubblica viene soppressa a favore del maresciallo Pétain, capo dello Stato francese.. Viene creata una corte suprema di giustizia. Il maresciallo Pétain esercita pieni poteri non solo governativi ma anche legislativi in quanto nomina e revoca ministri, e nomina a tutti gli incarichi civili o militari.. Ha anche giustizia e forza armata. Negozia e ratifica i trattati. Dal 1941 tutti i dipendenti pubblici devono prestare giuramento al Capo dello Stato. Una riforma morale e intellettuale affronta il divorzio, l'aborto, l'alcolismo, proibisce la massoneria e crea un Commissariato per gli affari ebraici. I sindacati vengono aboliti e sostituiti da un sistema corporativo. Si sostiene la famiglia e si istituisce il pensionamento dei lavoratori. L'intervista di Montoire del 24 ottobre 1940 impegna la Francia nel cammino di collaborazione che diventa totale a partire dal giugno 1941 con gli attacchi della resistenza comunista.. Anche lo Stato francese è impegnato a fianco della Germania in una crociata antibolscevica. Dopo la progressiva perdita dell'Impero, la zona meridionale viene occupata dai tedeschi provocando l'autoaffondamento della flotta a Tolone. Con l'istituzione del Servizio di Lavoro Obbligato (S. T. O. ), la resistenza vede aumentare le sue fila. Gli attentati e la loro repressione aumentano mentre si forma il Consiglio Nazionale della Resistenza. Lo sbarco e le rivolte della resistenza permettono al governo provvisorio della Repubblica francese di aumentare il proprio controllo. Il 20 agosto 1944, il maresciallo Pétain fu portato a Sigmaringen dai tedeschi. Il 25, la divisione Leclerc entra per prima a Parigi in stato di insurrezione, suonando così la campana a morto del regime di Vichy..

cgb.fr uses cookies to guarantee a better user experience and to carry out statistics of visits.
To remove the banner, you must accept or refuse their use by clicking on the corresponding buttons.

x
Would you like to visit our site in English? https://www.cgbfr.com