+ Filtri
Nuova Ricerca
Filtri
Disponibile Parole esatte Solo nel titolo
e-shopCaricamento...
QualitàCaricamento...
PrezzoCaricamento...

fme_490852 - DEUXIÈME RÉPUBLIQUE Denys Auguste Affre, archevêque et martyr

DEUXIÈME RÉPUBLIQUE Denys Auguste Affre, archevêque et martyr SPL
32.00 €
Quantità
Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello
Tipo : Denys Auguste Affre, archevêque et martyr
Data: 1848
Metallo : rame argentato
Diametro : 27 mm
Peso : 4,67 g.
Orlo : lisse
Marchio : sans poinçon
Commenti sullo stato di conservazione:
Patine hétérogène avec des traces de manipulation. Peu d’usure
N° nelle opere di riferimento :

Diritto


Titolatura diritto : D. A. AFFRE ARCHEVÊQUE DE PARIS..
Descrittivo diritto : Buste à droite.

Rovescio


Titolatura rovescio : NE QUITTE PAS CETTE CROIX METS LA SUR TON COEUR / CELA TE PORTERA BONHEUR // 26 JUIN / 1848.
Descrittivo rovescio : L’archevêque sur un brancard, tête nue, donnant sa croix à un mobile à genoux.

Cronistoria


SECONDA REPUBBLICA

(24/02/1848-2/12/1852)

Luigi Napoleone fu eletto 10 dicembre 1848 come il primo presidente della Seconda Repubblica. Non aveva alcun diritto di rappresentare nel 1852. Luigi Napoleone ha deciso di fare un colpo di stato previsto per il 2 Dicembre 1851, anniversario dell'incoronazione dell'Aquila e commemorazione della battaglia di Austerlitz. Il colpo di stato è ratificata da un plebiscito il 21 dicembre con più di 7,5 milioni e solo 640.000 SI NO. Victor Hugo fu esiliato il 12 dicembre. L'anno successivo, ha pubblicato "Il piccolo Napoleone", che è valso Luigi Napoleone divenne Napoleone III frattempo questa celebre frase: "Napoleone il Piccolo di Victor il Grande".

Se usi cgbfr.it, accetti il modo in cui usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza.

x
Would you like to visit our site in English? www.cgbfr.com