+ Filtri
Nuova Ricerca
Filtri
Disponibile Parole esatte Solo nel titolo
e-shopCaricamento...
QualitàCaricamento...
PrezzoCaricamento...
  1. Accueil
  2.  > 
  3.  > 

fmd_477015 - 1 franc Napoléon III, tête laurée, grand BB 1867 Strasbourg F.215/6

1 franc Napoléon III, tête laurée, grand BB 1867 Strasbourg F.215/6 MB20
95.00 €
Quantità
Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello
Tipo : 1 franc Napoléon III, tête laurée, grand BB
Data: 1867
Nome della officina / città: Strasbourg
Quantità coniata : ---
Metallo : argento
Titolo in millesimi : 835 ‰
Diametro : 23 mm
Asse di coniazione : 6 h.
Peso : 4,85 g.
Orlo : cannelée
N° nelle opere di riferimento :

Diritto


Titolatura diritto : NAPOLEON III - EMPEREUR// BB.
Descrittivo diritto : Tête laurée de Napoléon III à gauche ; signé BARRE au-dessous.

Rovescio


Titolatura rovescio : EMPIRE - FRANÇAIS// 1 - F./ (MM) 1867 (ANCRE).
Descrittivo rovescio : Écu orné d'un aigle posé sur un foudre, entouré du collier de la Légion d'Honneur, posé sur un manteau brochant un sceptre et une main de justice.

Cronistoria


SECONDO IMPERO

(2/12/1852-4/09/1870)

Proclamato imperatore con il nome di Napoleone III, Luigi Napoleone fece il suo ingresso solenne a Parigi 2 dicembre 1852. Sposò Maria Eugenia de Montijo, un aristocratico spagnolo, nel gennaio 1853. Il suo regno può essere divisa in tre periodi: l'Impero autoritario fino al 1860, il liberale Impero 1860-1870 e l'impero parlamentare nel 1870. Durante l'Impero autoritario, Napoleone III, esercita il suo potere incontrastato, controllare la stampa mentre la pratica quotidiani autocensura per evitare la cancellazione. Prefetti esercitano un potere illimitato nei dipartimenti, i sindaci, i dipendenti pubblici sono nominati dal governo. Come sotto il Primo Impero, l'istruzione e l'Università sono monitorati. Ora i principi della rivoluzione, la sovranità del popolo è proseguita attraverso la consultazione da plebiscito. Sul fronte economico, la crescita è importante, l'industrializzazione sviluppa e agenzie di credito e grandi magazzini. Prestigio militare è rafforzata dalla guerra di Crimea, che consente alla Francia di svolgere un ruolo internazionale. L'attacco Orsini (gennaio 1858) non preclude la Francia ad intervenire in Italia per superare il principio di nazionalità e permette l'annessione di Nizza e della Savoia con il trattato di Torino (marzo 1860). Nel 1860, l'Impero si sta muovendo verso una maggiore libertà: il libero scambio trattato di commercio con l'Inghilterra, la comparsa di una opposizione debole nella legislatura, la concessione del diritto di sciopero (1864), la liberalizzazione della stampa (1868). A livello internazionale, la Francia acquisisce Nuova Caledonia, Cochin e incoraggia scavo del Canale di Suez da Ferdinand de Lesseps. Messico, il supporto per Massimiliano e Austria, invece, è un fallimento. Le elezioni del 1869 sono molto male per il regime e l'opposizione ottiene il 45% dei voti. Il sistema evolve poi verso un impero parlamentare chiamata Émile Ollivier, capo orleanista e partito liberale al potere. Dopo Sadowa nel 1866 quando la Prussia schiacciato l'Austria, il caso del trono di Spagna e il telegramma di piombo Ems alla guerra è stata dichiarata 19 luglio 1870. Accumulare battute d'arresto, l'esercito francese era circondato a Metz e Napoleone III, malato, capitolò a Sedan il 2 settembre. Non appena la notizia era nota, la decadenza dell'Impero è annunciata da Gambetta e la Repubblica è stata proclamata il 4 settembre. Napoleone III è stato poi catturato in Assia e condividere nel Kent, dove morì nel 1873.

Se usi cgbfr.it, accetti il modo in cui usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza.

x
Would you like to visit our site in English? www.cgbfr.com